Avvicinamento Eroica Montalcino 2017

Primo giorno – giovedì 4 maggio
Parto con Gianni alle 7:15 dalla stazione Centrale di Milano.
Cambiamo 3 treni e arriviamo a San Miniato all’una, finalmente si pedala!
Il programma è seguire la Via Francigena fino a San Gimignano.
Partenza col botto, e non mi riferisco alla caduta di Gianni sulla passarella della stazione ma alla Piazza della Repubblica di San Miniato.
Da lì prendiamo la discesa per uscire dal paese: la prima di una lunga serie di saliscendi che ci accompagneranno anche nei giorni successivi.
Passiamo da Castelfiorentino, poi è Gambassi Terme: pomeriggio decisamente panoramico, con arrivo a San Gimignano per una benedetta birra in piazza e successivo ricovero in campeggio.
La pioggia, dopo averci graziato tutto il giorno, inizia a scendere: ottima scusa per una pizza in campeggio e poi a letto presto.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Guarda il percorso (e altre foto)

 

Secondo giorno – venerdì 5 maggio
Da San Gimignano a Siena.
Ci troviamo con Marco al campeggio e partiamo alla volta di Siena.
Risaliamo a San Gimignano e da lì riprendiamo la Via Francigena lasciata ieri sera.
Mattinata a litigare con la guida e le sue descrizioni impossibili, bel pranzetto al mercato di Colle Val d’Elsa con porchetta e sopressata, pomeriggio verso Monteriggioni con sosta a sorpresa a Castel Pietraia.
Oggi meno panoramico (oddio, guarda che foto…) ma decisamente più a contatto con l’ambiente: molti tratti fuori strada e immersi nel verde.
All’arrivo a Siena è immancabile la birra con vista su Piazza del Campo.
Stasera Gianni ci saluta, che domani è di interviste al Festival dell’Eroica a Montalcino: lo ritroveremo lì domani sera.
Io e Marco prendiamo un treno per Chiusi, domani partiamo da lì.
Ultimi chilometri all’imbrunire per raggiungere il Porsenna Resort (eh beh…) e si chiude.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Guarda il percorso (e altre foto)

 

Terzo giorno – sabato 6 maggio
Transumanza a pedali da Chiusi a Montalcino.
Ci svegliamo al Porsenna Resort col sole e partiamo tranquilli dopo una colazione da campioni.
A Chiusi siamo già in ritardo e non troviamo nessuno! Prendiamo la via e per fortuna già a Cetona troviamo il gruppo dei transumanti.
Proseguiamo e inizia a piovere, prima discretamente, lasciandoci percorrere abbastanza bene gli sterrati fino a Castelluccio.
Scendiamo prudenti, e guadagnato l’asfalto a fondovalle ci becchiamo un’ora di pioggia battente (un’esperienza mistica direi) fin quasi a San Quirico d’Orcia. Un quasi che significa il tempo di ritrovarsi immersi nel fango giusto prima dell’ingresso in paese.
Pranzo in piazza con il sole che finalmente asciuga i vestiti e scalda lo spirito.
Da qui a Montalcino è fatta, ancora una decina di chilometri su sterrato meraviglioso e l’ultima lunga salita su asfalto.
Sarà che sono al terzo giorno di vacanza, sarà che mi sento in viaggio, ma è la giornata migliore di questo avvicinamento. Un percorso perfetto avvolto da paesaggi pazzeschi.
Marco intanto si è sganciato al bivio per Buonconvento, mentre noialtri entriamo a Montalcino in gruppo. Saluto e ringrazio i transumanti e raggiungo i ciclisti DOCG, domani ci aspetta l’Eroica!

Questo slideshow richiede JavaScript.

Guarda il percorso (e altre foto)

Annunci

Lascia un commento

Archiviato in eventi, gite, resoconto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...